2002

15Apr 2005

"Quale il più grande dei comandamenti?" La domanda del dottore della legge pare strana. Ma districarsi tra i 613 precetti di cui 365 negativi (uno per ogni giorno dell’anno) e i restanti positivi (uno per ogni osso dell’essere umano) che ogni pio israelita doveva osservare non era cosa immediata! La risposta di Gesù non è […]

15Apr 2005

Dobbiamo darne atto: la trappola che viene tesa a Gesù è geniale: dobbiamo pagare le tasse o no? In un paese occupato in cui i venti della rivolta soffiavano impetuosi, l’umiliazione del pagare le tasse al potere romano era insostenibile: se Gesù avesse risposto "sì", avrebbe di fatto avvallato l’occupazione, rifiutarsi di pagarle lo avrebbe […]

15Apr 2005

Il Regno di Dio, ci spiega Matteo, è una bella festa di nozze riuscita. Vi è già successo? A me sì, poco spesso, purtroppo, ma ho partecipato a delle splendide feste nuziali, dove era l’amore a far la festa, non la lunghezza del menu. Pensate allora alla più bella festa cui avete partecipato: la presenza […]

15Apr 2005

Il dolore di Dio: non lo sentite – palpabile – nel sofferto discorso di Isaia ripreso da Gesù? E’ una chiave di lettura della storia e della vita questo sconcertante racconto. A me succede spesso, specialmente quando faccio uno scontro frontale con la vita; si tratta – normalmente – di persone cui voglio bene o […]

15Apr 2005

Una mini-parabola da far drizzare i capelli. Poche parole, ben assestate, per denunciare un atteggiamento che può riguardare anche noi. Domenica scorsa qualcuno mi diceva che questo Gesù non ha peli sulla lingua. Vero: facevo notare come l’amore non si riduce a sdolcinerie ma si attua con un servizio alla verità che alle volte può […]

15Apr 2005

Insisto spesso sulla gratuità di Dio. Gratuità assoluta, sconcertante, che ne svela la bontà. Eppure il Vangelo, a leggerlo bene, è tutto un intreccio di incomprensioni rispetto a questa bontà. Così il prologo di Giovanni che ci ricorda che le tenebre non hanno accolto la luce (Gv 1,11) o la splendida parabola del figliol prodigo […]

15Apr 2005

Un Vangelo di quelli che si fa fatica a mandare giù. La logica del perdono, chissà perché, è qualcosa che urta profondamente la nostra istintualità. Eppure è ciò che maggiormente caratterizza la nostra identità cristiana. Siamo chiamati, quindi, a perdonare sempre. Riflettiamo bene su questa pagina perché contagi, un poco almeno, la nostra vita. A […]

15Apr 2005

Pietro scopre che il volto di Dio che Gesù racconta è un volto amorevole e misericordioso, ma di un amore terribilmente serio ed esigente: la sofferenza, in questa logica, non rappresenta uno sbaglio, un errore di percorso, una cosa da evitare a tutti i costi, ma può diventare il modo di esplicitare l’affetto. Gesù propone […]

15Apr 2005

No, Pietro non si aspettava una tale reazione, e forse neppure noi. Pietro ha appena riconosciuto nel Rabbì di Nazareth lo sguardo stesso di Dio e Gesù gli ha appena svelato di essere pietra, di avere un compito importante nella comunità; finale felice, quindi. Sarebbe stato così bello tagliare qui la scena, con questa reciproca […]

15Apr 2005

Ogni anno, puntuale, ritroviamo nel nostro itinerario la pagina di Cafarnao, il momento più importante dell’avventura degli apostoli, il momento in cui il Signore li invita a fare il punto della sequela. Già: perché seguiamo Gesù? Perché, come loro, siamo rimasti affascinati dalle sue parole che sono Spirito e vita? E, soprattutto, chi è questo […]