Diciannovesima domenica durante l’anno

1Re 19,4-8/ Ef 4,30-5,2/ Gv 6,41-51

Mangia

Mangia: è troppo lungo per te il cammino.

Lo sa bene Dio: è troppo lungo per noi il cammino della conversione, della libertà interiore, dell’imparare ad amare. La strada è faticosa e l’umore non aiuta.

Elia si trascina nel deserto, vinto dalla paura per la reazione della vendicativa regina Gezabele nei suoi confronti. Alla fine cede, vuole morire, è svanita la sua determinazione, il suo zelo, la sua arroganza. No, non p migliore dei suoi padri, ma che si credeva?

Ecco il profeta di cui ha bisogno Dio: non un improbabile eroico (e violento) condottiero, ma un viandante consapevole del suo aspro limite.

Abbiamo bisogno di nutrimento, di pane, di amore, di senso, per andare avanti. Per non lasciarci sfinire dalla paura, dall’incertezza.

È Cristo questo cibo.

È lui che ci dona la forza. Il cammino siamo noi a doverlo compiere, ne siamo resi capaci.

Ma non da soli.  […]

CONTINUA A LEGGERE IL COMMENTO SU PAOLOCURTAZ.IT